I Minnesotani attraversano il fiume per le attività del Wisconsin

Martedì pomeriggio, La Crosse era vivace con i visitatori appena arrivati dal Minnesota. Molte aziende nel land di 10.000 laghi non riaprono fino al 1 giugno e alcuni clienti hanno deciso di avventurarsi oltre il confine.

“La Crescent, Winona, Rochester, qualcuno ha detto St. Olaf, ” ha detto Michael Rude, proprietario di Polite Barber Shop.

Alcuni avevano un disperato bisogno di un taglio di capelli.

“Ho avuto una linea alla mia porta”, ha detto il barbiere. “Persone che portano libri e sedie, in attesa fino a un’ora prima che io sia aperto per cercare di entrare.

Altri stanno cercando di placare la loro sete.

“Quando il Minnesota sarà chiuso, verremo qui nel Wisconsin, certo,” ha detto Doug Kerns, residente nel Minnesota.

Alcuni hanno anche deciso di trovare un posto dove stare.

“Molti degli hotel erano pieni di gente del Minnesota”, ha detto Kerns, che lavora nel Wisconsin.

Tuttavia, mentre la domanda è elevata, in molti stabilimenti rimangono in vigore orientamenti sicuri per la distanziamento e la capacità.

“Happy hour qui sarebbe pieno e non lo è”, ha detto Kerns, al John’s Bar.

Include luoghi come cinema.

“È la stessa esperienza, solo tutti sono un po’ più distanziati. Il nostro bar è aperto. Abbiamo dei film”, ha detto Sam DeMerit, direttore del Rivoli Theater.

Alcuni ristoranti in città sono rimasti chiusi fino ad oggi, preferendo rimanere cauti anche quando è permesso riaprire.

“Siamo preoccupati per il lungo termine per quanto riguarda finanziariamente. Andra’ tutto bene. A breve termine, vogliamo che i nostri dipendenti e clienti continuino a tornare”, ha dichiarato Mark Goede, proprietario di The Breakfast Club & Pub.

Le aziende non solo hanno nuove politiche, ma alcuni hanno anche accordi, come taglio di capelli di Educato 10 dollari.

“Ognuno ha avuto un paio di mesi difficili”, ha detto Rude. “Ho pensato che forse avrebbe aiutato.”

Con tutti i Minnesotani in città, il barbiere del Wisconsin dice di aver notato una differenza tra gli abitanti dei due stati.

“È più facile far sembrare belli i residenti del Wisconsin rispetto ai residenti del Minnesota”, ha detto Rude.

Tutti gli imprenditori dicono di accogliere i turisti finché seguono le loro linee guida e non vengono in città se si sentono male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *